Un cieco con un lume acceso

 

 

(Mario Gobin – salesiani)

Molti anni fa un uomo camminava per le strade buie di una città di oriente con in mano una lampada accesa. La città era molto scura in quella notte senza luna. All’improvviso incontra un amico che lo riconosce e gli dice: “cosa fai, Gino, sei cieco e vai in giro con una lampada accesa in mano? Se tu non vedi…?”

“È che io non porto la lampada per vedere la mia strada; conosco l’oscurità di queste strade a memoria; porto la lampada accesa affinché gli altri trovino la strada quando mi vedono!”

Ognuno può illuminare la strada per se stesso o perché sia vista dagli altri, anche se all’apparenza non ne hanno bisogno. Non è facile illuminare il cammino degli altri: molte volte invece di illuminare, oscuriamo la strada degli altri.

Come?

Quando siamo scoraggiati, quando critichiamo, quando siamo egoisti, nell’odio, nel risentimento e nel non sapere ascoltare.

Tutti attraversiamo momenti difficili, o sentiamo il peso del dolore in determinati momenti della vita.

Non facciamo vedere il nostro dolore quando qualcuno, disperato, cerca di trovare sostegno in noi! Aiutiamo gli altri seminando una luce di speranza nel loro cuore ferito. Il nostro dolore diminuisce quando aiutiamo gli altri a sopportare il loro dolore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...