Dobbiamo tenerci pronti all’incontro con il Signore

Tenetevi pronti ad andare al vostro creatore, «laceratevi il cuore e non le vesti» (Gl 2,13), sappiate che cosa possiamo offrire al Signore per tutti i doni che ha fatto a noi che qui abitiamo nella nostra condizione di miseria.

Il Signore si ricorda di noi nella sua grande bontà e nel suo immenso amore e non ci ha ripagato come meritavamo per i nostri peccati; ma fu talmente buono con noi che volle porre il sole a nostro servizio in questa dimora di tenebre e così pure la luna e le stelle, ordinando loro di confortare l’uomo destinato alla morte a causa della vanità.

Vi sono molte altre potenze nascoste che egli ha posto a nostro servizio, ma noi non riusciamo a vederle con i nostri occhi di carne.

Che cosa restituiremo dunque al Signore nel giorno del giudizio?

Antonio abate, Lettera 5,2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...