La superbia, radice di tutti i vizi

Anzitutto si deve lottare coraggiosamente contro la malattia della superbia: una volta strappata la radice primaria dei vizi, tutti gli altri peccati che ne rampollano saranno estirpati più facilmente.

Non c’è infatti strada più diretta per cadere nel peccato, come dice la Scrittura: «Di ogni peccato è principio la superbia» (Sir 10,13). Ed è giusto perché, come la superbia è origine di tutti i delitti, così è nemica di ogni virtù: nel peccato è infatti la prima, nel combattimento l’ultima. O all’inizio abbatte lo spirito con il peccato, oppure alla fine lo espropria della virtù: perciò la superbia è il più grave di tutti i peccati, dal momento che distrugge lo spirito dell’uomo sia con le virtù che con i vizi.

Cesario di Arles, Lettera alla badessa Cesaria A,3

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...