USCIRE DALLA TRAPPOLA DEL PERFEZIONISMO

Pacatezza, libertà, autostima felicità: sono tutti sentimenti inconciliabili con l’ansia che si cela dietro il perfezionismo, la profonda paura di non valere niente.
Perchè allora desidererei essere perfetto? Sento di valere qualcosa solo se non commetto errori? Dietro non si cela forse la paura di essere privo di difetti?
C’è un modo per uscire dalla trappola del perfezionismo: tutto sommato bastano due passi per percorrere questa strada.
Il primo passo verso la libertà può consistere soltanto nello smascherare questa paura. Solo se l’ansia viene individuata, posso riuscire a sentire la buona novella, che ripete: “Vali perchè sei. Non solo se sei perfetto”.
Il secondo passo consisterà nel cercare di capire perchè mi spaventa così tanto commettere un errore.
Qual’è la paura di fondo?
Forse perchè l’errore è tanto grave?
Oppure è la paura del giudizio degli altri?
Ho un così alto concetto di me stesso da non poter assolutamente vivere senza di esso?
Cosa succederà mai se ammetto l’errore?
E’ vero, dovrò dire addio a certe illusioni, però proprio questo, forse, potrebbe essere il cammino verso la libertà interiore.
Qual’è veramente il mio desiderio più profondo quando non vorrei commettere errori?
E ancora: se commetto un errore, è poi così grave?
Che cosa potrà mai andare in pezzi di tanto importante?
Solo l mia illusione?
Oppure le aspettative esagerate degli altri?
Ma io devo proprio corrispondere a queste aspettative?
Anselm Grun
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...