“Nelle Tue mani rimetto il mio spirito; Tu mi hai riscattato, o Eterno, Dio di verità”.(Salmo 31:5)


Sono molte le volte in cui nei Salmi troviamo descrizioni o frasi che si riferiscono al Messia. Pietro ci rivela che negli scritti dei profeti “lo Spirito di Cristo che era in loro, anticipatamente testimoniava delle sofferenze di Cristo e delle glorie che dovevano seguirle” (1 Pietro 1:11). Le parole che Gesù avrebbe pronunciato sulla croce, al momento di morire nel corpo, erano state rivelate molti secoli prima a Davide, il poeta-cantore di Israele. Le riporta all’interno di un canto in cui esprime a Dio la sua fiducia in Lui nei momenti di difficoltà e di prova. Davide sta parlando di sé stesso e del sofferto momento che attraversa nella sua vita, ma lo Spirito di Cristo lo guida a scrivere parole che anticipano di secoli il momento drammatico della morte del Messia. Questa identificazione divina con le nostre esperienze, soprattutto con quelle più dure e difficili, ci rivelano l’amore di Dio ed il Suo desiderio di essere sempre accanto a noi per consolarci ed incoraggiarci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...